I consigli del Dr. Ramella per un sorriso sempre in forma

Quali sono le tappe per una corretta prevenzione della salute orale?

  1. Lavare i denti tutti i giorni e almeno due volte al giorno: mattina e sera, dopo i pasti, il lavaggio diventa la principale misura di prevenzione.
  2. Usare il filo interdentale: l’uso del filo interdentale almeno una volta al giorno aiuta nella rimozione di residui alimentari negli spazi ove è più difficile l’azione dello spazzolino da denti.
  3. Controllare le gengive: un sanguinamento o una riduzione dell’altezza delle gengive intorno ad uno o più denti può essere legato ad uno stato di infiammazione gengivale. Il controllo di questa parte della bocca è molto importante perchè la malattia gengivale può peggiorare silenziosamente fino ad arrivare agli stadi di gravità più avanzata.
  4. Non fumare: il fumo danneggia gravemente anche i tessuti della bocca.
  5. Attenzione all’alimentazione: una dieta densa di sostanza zuccherate e ripetutamente assunte può provocare maggiore rischio di carie dentale.
  6. Recarsi regolarmente dal dentista ogni sei mesi per un controllo odontoiatrico: è la misura più efficace per scoprire immediatamente nuove carie dentali ,trattarle prima che si approfondiscano e controllare lo stato di salute dei tessuti di sostegno del dente.
  7. Eseguire sedute di igiene orale professionale ogni sei mesi: il tartaro non favorisce la buona salute orale. Se non diversamente consigliato, eseguire con regolare frequenza semestrale una seduta di igiene orale professionale è una misura di prevenzione estremamente efficace.
  8. La scelta dello studio odontoiatrico: è importante scegliere uno studio che risponda professionalmente ai seguenti requisiti:
  9. Il personale medico deve essere iscritto all’ordine dei medici e degli odontoiatri. Attenzione ai medici abusivi.
  10. Lo studio deve prestare molta attenzione al livello di igiene generale, sono importanti la pulizia dei locali, l’uso dei guanti e delle mascherine monouso e l’utilizzo di strumentazione imbustata e sterilizzata in autoclave. Purtroppo la superficialità di uno studio medico in questo ambito può essere la causa di gravissime patologie che un paziente può contrarre proprio dal dentista.
  11. Prestare attenzione che venga utilizzata la “Diga in gomma” durante le prestazioni mediche come otturazioni, devitalizzazioni e cementazioni di manufatti protesici. La diga garantisce una prestazione eseguita in campo sterile, requisito indispensabile per risultati più duraturi nel tempo.
  12.  Lo studio che sceglierete non deve fare false promesse, specialmente sulle tempistiche. Non si possono risolvere problematiche mediche serie in tempi rapidissimi, ci sono dei protocolli che indicano la durata dei trattamenti terapeutici al di sotto dei quali può venire compromesso l’esito di una buona cura che rispetti i tempi biologici di ogni paziente.
  13. Diffidare dai preventivi eccessivamente bassi o eccessivamente alti. Se i preventivi sono fuori mercato solitamente nascondono una modalità terapeutica non corretta. Non va mai dimenticato che chi si rivolge ad uno studio medico non è un cliente ma un paziente e come tale va tutelato.

PRENOTA LA TUA VISITA DI CONTROLLO

Milanodentista.it utilizza cookies per facilitare e migliorare la navigazione agli utenti Per saperne di più consulta la nostra Cookies Policy.

Accetto i cookies per navigare in questo sito